Il ritorno della navetta via lago: cambiano gli orari della Navigazione

Variante Tremezzina Un anno dopo, chiude la Regina anche se solo per il fine settimana: battelli per il bypass. Si parte da Sala Comacina, corse a pagamento di 2 euro

Il ritorno della navetta via lago: cambiano gli orari della Navigazione
Non più Lenno come un anno fa, ma l’imbarcadero di Sala Comacina per il collegamento

Un anno dopo la chiusura della Regina lunga quattro mesi (e una settimana) per consentire la “fase uno” dei lavori della variante della Tremezzina Colonno, la Navigazione è nuovamente pronta - seppur per un “solo” fine settimana - a ripristinare la navetta Sala Comacina-Argegno, di sicuro la vera sorpresa, nell’accezione positiva del termine, di questi centoventi giorni che all’inizio parevano pieni di insidie e incognite.

Il bis

Una riedizione della navetta via lago che rispetto ai quattro mesi a cavallo tra il 29 novembre 2021 e il 5 aprile scorso vedrà due sostanziali novità, la prima riguarda lo scalo intermedio a Colonno (dopo la riqualificazione del pontile sull’asse Autorità di Bacino, Comune e NaviComo), la seconda il fatto che le singole corse non saranno più gratuite, ma costeranno ciascuna 2 euro.

Scelta questa che ha fatto storcere il naso a molti sindaci durante il vertice di lunedì con il prefetto Andrea Polichetti e con il presidente Fiorenzo Bongiasca. Sindaci che avrebbero voluto addebitare il costo del servizio ad Anas.

Ieri a “La Provincia”, il direttore della NaviComo, Nicola Oteri, ha illustrato i dettagli di questa intensa due giorni, ricordando che la navetta via lago con interscambio poi con i bus di Asf rappresenterà il modo più rapido per bypassare il blocco di Colonno, con la statale Regina che - lo ricordiamo - chiuderà venerdì sera alle 22,30 per riaprire al traffico lunedì 28 novembre alle 5.30.

«Siamo pronti - l’affermazione di Nicola Oteri -. Partiremo da Sala Comacina e non più da Lenno, accorciando così la tratta della navetta, con la fermata intermedia al pontile di Colonno. Nel dettaglio, sabato la prima corsa della navetta partirà da Sala Comacina alle 6.35 con l’ultima corsa che terminerà a Sala Comacina alle 20,28. La cadenza delle corse sarà oraria».

In venti minuti si raggiungerà Argegno (ricordando la fermata intermedia di Colonno), ripartendo poi verso Sala Comacina. Di fatto la giornata di sabato può dirsi dunque coperta al meglio, ricordando che - come già avvenuto per i quattro mesi di chiusura della statale - i bus di Asf partiranno in stretto raccordo con partenze arrivi della navetta via lago.

L’altra novità, emersa ieri, riguarda il pomeriggio di domenica, perché se dal mattino della domenica la navetta via lago garantirà dalle 7,10 il collegamento con Colonno e Argegno ogni due ore, dal pomeriggio e più precisamente dalle 15 e sino alle 20,33 avrà cadenza oraria.

La spiegazione

Questo l’annuncio del direttore della NaviComo, che ha motivato questa decisione sia «per garantire gli interscambi con Asf» sia «per dare la possibilità a chi rientra dal lavoro o chi va o torna dal capoluogo o comunque dai Comuni sui due lati del blocco di collegamenti con cadenza più ravvicinata».

«Anche questa volta abbiamo dato la massima disponibilità, in tempi celeri, ad affrontare questa situazione di emergenza - la chiosa di Nicola Oteri -. Un’altra puntualizzazione importante infine. Abbiamo chiuso un accordo con Asf, in base la quale i titolari di un abbonamento Asf viaggeranno gratuitamente sulla navetta. Si tratta di un’ulteriore iniziativa per ridurre i disagi di questa chiusura al traffico della Regina».

© RIPRODUZIONE RISERVATA