Il vescovo di Como

torna a casa a Lenno

Monsignor Cantoni celebra Santo Stefano

Bagno di folla e una parola affettuosa per tutti

«Oggi è fondamentale ravvivare la fede nei giovani»

Il vescovo di Como torna a casa a Lenno
Lennesi in fila per salutare l’illustre concittadino diventato vescovo di Como
(Foto di fotoservizio selva)

Suona l’organo a canne della chiesa parrocchiale di Santo Stefano mentre il vescovo Oscar Cantoni - terminata la messa - dispensa sorrisi e parole cariche di significato, salutando uno ad uno i fedeli, impegnati nel bacio rituale dell’anello con raffigurata la Madonna del Soccorso, una presenza granitica da questi parti.

Una festa nella festa quest’anno quella del santo patrono di Lenno, con la tradizione della messa celebrata dai sacerdoti lennesi, quest’anno impreziosita dalla presenza del vescovo Oscar, nato a Masnate di Lenno l’1 settembre 1950.

«Questa chiesa mi ha dato i Natali nella fede. È una comunità viva, la vostra. Questa parrocchia è...una parrocchia santa, con la Madonna del Soccorso che guarda dall’alto».

I dettagli su La Provincia in edicola martedì 27 dicembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}