La settimana dei fuochi  Poi Regina chiusa  per Dolce e Gabbana

La settimana dei fuochi

Poi Regina chiusa

per Dolce e Gabbana

TremezzinaSabato lo spettacolo davanti all’Isola

Da oggi per Tremezzina Inizia un periodo d’oro, che dalla Sagra di San Giovanni - la manifestazione più antica del lago, in calendario da giovedì a domenica - arriverà sino al cuore del mese di luglio, con la doppia sfilata griffata Dolce & Gabbana.

Entrambe le manifestazioni avranno importanti ricadute non solo di immagine, ma anche sulla viabilità rappresentata dalla statale Regina. Da questa mattina alle 10, all’Antiquarium di Ossuccio comincia la distribuzione dei pass (di colore verde, gratuito e giallo, con contributo minimo di 5 euro) necessari per parcheggiare l’auto sabato in occasione del maxi-spettacolo pirotecnico sull’isola Comacina, programmato dalle 22.30 e riaffidato alle mani esperte della pirotecnica Santa Chiara di Castorano (Ascoli Piceno). La Regina sarà interamente chiusa al traffico dalle 20 alle 24 da Argegno a Lenno, con la sola eccezione delle moto e dei residenti di Colonno, Sala Comacina e Tremezzina. Attesi almeno 20 mila spettatori. Nelle ultime ore, però, ha fatto capolino un’altra chiusura della Regina, oggetto di una riunione ad hoc in prefettura. Venerdì 6 luglio in occasione della prima delle due sfilate di Dolce & Gabbana al parco Olivelli di Tremezzo, la litoranea occidentale del lago sarà chiusa al traffico da Bolvedro all’incrocio tra la Regina e la strada che porta alle frazioni (in prossimità del parco Olivelli) dalle 18 alle 22. Questo sia per ragioni di sicurezza sia consentire il collegamento diretto tra il parco e Villa Mainona (che sarà utilizzata da back-stage). Al parco Olivelli e la sera successiva a Villa Carlotta (sempre secondo le pochissime informazioni filtrate, sarebbero in corso contatti anche con Bellagio), sono attesi 400 selezionatissimi ospiti e, non da ultimo, un centinaio di modelle.

© RIPRODUZIONE RISERVATA