Lago, tutti fermi in coda  Basta movieri sulla Regina
Il blocco del veicoli sulla Regina immortalato dal ponte di Campo a Tremezzina ieri alle 11

Lago, tutti fermi in coda

Basta movieri sulla Regina

Ieri mattina da incubo per la contemporanea presenza di camion, pullman e camper nelle strettoie. Anche 50 minuti per percorrere 4 chilometri tra Colonno e Lenno. E il 31 ottobre scade l’ordinanza delle fasce orarie

Martedì da “bollino nero” lungo la statale Regina, con un serpentone ininterrotto di Tir, pullman turistici e roulotte che ha paralizzato per gran parte della mattinata la già difficile viabilità del Centro lago.

Basti pensare che alle 11 occorrevano 50 minuti per percorrere in entrambe le direzioni i quattro chilometri scarsi che separano Colonno da Lenno. Emblematica la foto scattata - sempre attorno alle 11 - dal ponte di Campo di Lenno, a pochi passi dal confine con Ossuccio.

Tutti in coda con almeno due pullman turistici - diretti verso Lenno - che a fatica tentavano di farsi largo nella strettoia di Isola di Ossuccio. In fondo c’era da aspettarselo dopo l’addio di venerdì scorso agli “osservatori del traffico”, che dopo 80 giorni (e 1200 ore) di onorato servizio hanno lasciato - come da accorsi presi lo scorso giugno a Palazzo di Governo - le strettoie di Sala Comacina e Spurano di Ossuccio. Un presidio fondamentale per i precari equilibri della Regina di cui ieri si è (subito) avvertita la mancanza.


© RIPRODUZIONE RISERVATA