Macchinista malato  La funivia di Pigra  rischia la chiusura
La funivia di Pigra

Macchinista malato

La funivia di Pigra

rischia la chiusura

L’allarme del sindaco che ha chiesto la deroga

per poter aumentare l’organico da destinare all’impianto

La funivia che collega il paese con Argegno non è solo un importante e strategico mezzo di trasporto pubblico per tutta la comunità , ma rappresenta un indotto turistico di elevata importanza per l’intera Valle d’Intelvi. Ora , secondo quanto spiega il sindaco Giovanni Balabio, tenere aperto l’impianto diventerà sempre più difficile se le istituzioni preposte non concederanno la deroga per assumere anche a tempo determinato un nuovo macchinista per la sostituzione temporanea di quello assente per malattia. Una situazione paradossale: «Aumentare l’organico attuale è assolutamente indispensabile . In Regione Lombardia ci è stata assicurato l’appoggio necessario. Ma per poter assumere un dipendente occorre un’ autorizzazione specifica. Bisogna fare presto - aggiunge- per evitare la sospensione del servizio. Sono deciso anche ad arrivare a prendere una decisione drastica e cioè chiudere l’impianto. Ridurre le corse e il servizio dopo lo sviluppo e il successo avuto in questi ultimi anni , non rappresenta la soluzione auspicabile anche per rispetto di tutti gli utenti, residenti e turisti».

I numeri sono impressionanti. Nell’ultimo anno la funivia ha servito 73 mila passeggeri con un incremento del 65 per cento.


© RIPRODUZIONE RISERVATA