«Maddy, un angelo  Però la nostra vita  non è più la stessa»
Da sinistra, mamma Francesca Matteri con la piccola Maddalena Dominioni

«Maddy, un angelo

Però la nostra vita

non è più la stessa»

Lezzeno, il ricordo della mamma Francesca Matteri: «Chi mi incontra dice che sono una donna fortissima però io preferirei essere una madre come le altre»

Maddalena ha tanti amici: le portano delle statuine di angeli, dei fiori, dei bigliettini o dei disegni colorati. Lei continua a fare del bene, perché in poco più di un mese ha raccolto 32mila euro da distribuire tra tanti bambini che soffrono ed hanno bisogno di cure.

Maddalena, la piccola di 5 anni e mezzo delle famiglie Dominioni e Matteri, è volata in cielo lo scorso 2 aprile dopo un incidente su una barca. Ma è ancora presente: nei volti delle persone che le vogliono bene, nelle mani da stringere, negli abbracci per mamma Francesca Matteri. Un mese dopo la mamma parla di quello che le ha lasciato sua figlia, dello scoramento, della fede e anche di quel pensiero di chiudere il cantiere navale.

«Le persone che mi incontrano per strada restano stupite dicendomi che sono una mamma fortissima – racconta Francesca Matteri - Io vorrei dire loro: “Preferirei essere una mamma normale, con le ansie, le paure, i dubbi ma soprattutto le gioie che provano tutte le mamme”. Ma la mia vita non è più così, non è più normalità, è cambiato tutto per me, per la nostra famiglia e per i nostri amici. Abbiamo subito una frattura netta e nulla sarà più come prima. Ho un angelo meraviglioso da portare nel cuore per il resto dei miei giorni: un ricordo indelebile che accompagnerà ogni secondo della mia vita, ma ho anche una bimba di due anni da crescere, Giulitta; dovrò fare in modo che la sua innocenza non venga turbata da questo evento, e dovrò farmi portavoce di bei ricordi».

L’articolo completo sul quotidiano La Provincia in edicola domenica 13 maggio

© RIPRODUZIONE RISERVATA