Manca personale  Chiude improvvisamente  la funivia Argegno-Pigra
La funivia di Pigra

Manca personale

Chiude improvvisamente

la funivia Argegno-Pigra

Manca il personale. Comunicazione choc del sindaco Balabio dopo le dimissioni di due dipendenti.

La funivia del paese da oggi- domenica 7 luglio - chiude i battenti fino a nuova disposizione per mancanza di personale.

La decisione choc è stata presa nel primo pomeriggio di ieri dal sindaco Giovanni Balabio. «Con rammarico - afferma - abbiamo deciso la chiusura della funivia da domenica 7 luglio fino a nuovo avviso».

Lo stesso sindaco spiega le ragioni che l’hanno portato alla decisione nel pieno della stagione turistica, ben sapendo che il collegamento con Argegno è vitale anche per quanti a Pigra abitano e lavorano. «Due dipendenti si sono dimessi, un macchinista ed un macchinista sostituto caposervizio. Ci siano attivati appena ricevute le dimissioni e avevamo individuato in un ingegnere responsabile di impianti a funi e un operaio che aveva già operato negli anni scorsi come macchinista, la possibile sostituzione».

Una soluzione che purtroppo non è andata a buon fine. «Purtroppo - continua il sindaco - le abilitazioni programmate con il capo servizio e i documenti richiesti dal direttore di esercizio negli ultimi giorni non hanno permesso l’operatività delle persone individuate. Ci scusiamo per il disagio».

Un fulmine a ciel sereno questa decisione inaspettata che scontenta tutti. La chiusura dell’impianto non solo potrebbe compromettere un’intera stagione turistica iniziata a gonfie vele anche grazie alle attività nel nuovo centro civico del Capannone , ma penalizza cittadini, pendolari e l’indotto economico locale che ha fatto negli ultimi anni proprio della funivia un punto di riferimento e di attrazione indispensabile per incrementare gli utili delle attività. Ogni anno ci salgono infatti 60mila persone


© RIPRODUZIONE RISERVATA