Menaggio assegna le benemerenze  A ospedale, Cri ed ex sacrestano
I premiati con il sindaco Michele Spaggiari, don Pierino Riva, il consigliere Ilaria Biacchi e Fausto Ortelli (Foto by Selva)

Menaggio assegna le benemerenze

A ospedale, Cri ed ex sacrestano

Il riconoscimento del Premio Santo Stefano di Comune e commissione

Niente convivio ma bella festa comunque, a Menaggio, in onore degli anziani. E al termine della messa, celebrata domenica 18 ottobre dall’arciprete, don Pierino Riva nella parrocchiale dedicata a Santo Stefano, Comune e Commissione anziani (incaricata di individuare i soggetti meritevoli) hanno assegnato il premio “Santo Stefano”, benemerenza destinata a cittadini, enti e associazioni che si sono distinti in ambito sociale. Tre, quest’anno, i destinatari: Claudio Meroni, per ben 72 anni sacrestano, il presidio locale della Croce Rossa e il personale dell’ospedale Erba Renaldi, messi a dura prova nei mesi critici dell’emergenza Covid. È stato il sindaco, Michele Spaggiari, in presenza del presidente della Commissione, Fausto Ortelli, e del consigliere Elena Biacchi, a leggere le motivazioni: «A Claudio Meroni, sacrestano dal 1° gennaio 1948, per gli oltre 70 anni di preziosa collaborazione e disponibilità al servizio della nostra chiesa, che per lui è sempre stata una seconda casa, e della comunità». L’anziano sacrestano, seduto al primo banco, si è alzato e ha ritirato il riconoscimento con viva commozione. «Alla Croce Rossa – ha proseguito il primo cittadino – per l’impegno quotidiano verso il prossimo, per il servizio di prossimità e le pregevoli iniziative dedicate agli anziani e ai più deboli nel periodo più difficile dell’emergenza covid”. Hanno ritirato il premio presidente e vicepresidente, Maruska Bassi e Stefano Pedrazzini. «Ringrazio a nome di tutti i volontari – ha risposto la presidente – . Sono stati mesi di impegno massacrante, durante i quali abbiamo cercato di prodigarci anche a favore delle persone in difficoltà, degli anziani e dei soggetti in quarantena. Il nostro motto è aiutateci ad aiutare. Aiutarci significa innanzitutto rispettare le regole in vigore, perché non vorremmo più rivivere la terribile esperienza della scorsa primavera; il 2 novembre prossimo, inoltre, presenteremo il corso per aspiranti nuovi volontari e confidiamo in una confortante adesione, perché c’è tanto bisogno». Il riconoscimento conferito all’ospedale è stato ritirato da Cinzia Battaglia, medico di Menaggio, ed Elena Pozzi, infermiera: «All’ospedale Erba - Renaldi – questa la motivazione letta dal sindaco – per l’impegno assunto dal personale durante l’emergenza sanitaria e il sovraccarico di lavoro quotidiano a cui è risultato sottoposto». Ha chiuso gli interventi il presidente della Commissione anziani: «Anche senza il consueto convivio è stata una festa significativa – ha detto Ortelli – . Voglio ringraziare il Comune, i membri della Commissione e don Pierino per l’ospitalità».


© RIPRODUZIONE RISERVATA