Moltrasio senza lido  per un’altra stagione
L’estate 2020 era stata “salvata” in agosto con l’apertura del lido a cura della Canottieri

Moltrasio senza lido

per un’altra stagione

La concessione era scaduta nel settembre 2019. Nessun rinnovo alla famiglia Saldarini che ha fatto causa: richieste respinte, ma c’è l’ipotesi del Consiglio di Stato

Al lido di Moltrasio, l’estate non inizierà nemmeno quest’anno.

Ed è il secondo consecutivo, eccetto le poche settimane tra agosto e settembre 2020 “salvate” dalla Canottieri. La causa è la battaglia legale sollevata dal vecchio gestore contro il Comune, a cui non è ancora stata messa la parola fine, ma una importante novità c’è.

È infatti arrivata negli ultimi giorni la sentenza del Tar della Lombardia, che ha respinto il ricorso presentato dalla famiglia Chiavelli/Saldarini, che per oltre mezzo secolo ha avuto le chiavi della struttura.

Una pagina di storia lunga per il paese, con il lido sfruttato non solo dai cittadini ma anche dai turisti stranieri grazie alla sua spiaggia attrezzata, il trampolino, l’accesso al lago e il ristorante. La conclusione di questo capitolo, però, è affidata alle aule di tribunale. La concessione alla famiglia Saldarini era scaduta nel settembre del 2019 e non più rinnovata: il lido aveva bisogno di importanti opere di riqualificazione per essere messo a norma. L’amministrazione ha così iniziato a preparare il bando per affidarne nuovamente la gestione a chi avesse fatto domanda: prima della sua pubblicazione, però, è arrivato il ricorso. E poi ne era arrivato il secondo. Per il Tar, avrebbe ragione il Comune.

Per la famiglia Saldarini ci sono ora 60 giorni di tempo per fare nuovo ricorso al consiglio di Stato: ciò significa che la stagione è persa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA