Morto in montagna  «Era esperto, tragedia assurda»
Una bella immagine di Franco Donegana impegnato nel trekking “Selvaggio blu” in Sardegna

Morto in montagna

«Era esperto, tragedia assurda»

Gli amici del Club alpino ricordano la passione di Franco Donegana morto domenica in Val Bedretto

Cai di Olgiate in lutto per la tragica morte di Franco Donegana, 63 anni, precipitato per duecento metri in Valle Bedretto. È deceduto domenica pomeriggio, in Canton Ticino, mentre con un alpinista svizzero stava scalando la via Herbstwind (Vento d’autunno) a oltre 2.300 metri di altitudine. Durante l’ascesa in cordata con l’amico (che risiedeva a Balerna), sono caduti dalla parete del Poncione in Valle Bedretto in Ticino.

Ieri i familiari di Donegana, si sono recati a Camorino (Bellinzona) per espletare le pratiche burocratiche legate al decesso e al rientro della salma in Italia. Stessa prassi seguita per l’amico ticinese che ha perso la vita con lui.

Tragedia che ha profondamente colpito la sottosezione Cai di Olgiate alla quale Donegana – 63 anni, originario di Moltrasio, ma residente dal 2007 a Olgiate – era iscritto da circa una decina di anni. Quattro anni fa, con altri sette soci del Cai di Olgiate, partecipò al “Selvaggio blu trekking” in Sardegna.

Percorso tra i più belli e impegnativi d’Europa attraverso cale, falesie, grotte, fiumi e macchia mediterranea, che cementò la conoscenza di chi vi prese parte.«Sapeva cosa faceva e sapeva valutare - dicono gli amici - tragedia assurda».


© RIPRODUZIONE RISERVATA