Nesso, frazione invasa dai millepiedi  «Si trovano ovunque, anche nel letto»
I millepiedi hanno invaso l’abitato di Vico: quella zona rappresenterebbe l’habitat ideale per la specie

Nesso, frazione invasa dai millepiedi

«Si trovano ovunque, anche nel letto»

Il fenomeno preoccupa gli abitanti di Vico. Ce ne sono a migliaia. Il sindaco in contatto con gli esperti di Minoprio

Un’invasione così, a memoria di abitanti, non si era mai vista. Tra fine giugno e i primi giorni di luglio 2020, la frazione di Vico è stata letteralmente messa sotto assedio da migliaia di millepiedi, che hanno invaso le abitazioni. Ma se la presenza di questo animaletto, innocuo per la salute ma certo non gradevole per un incontro ravvicinato, non è una novità per Nesso, assolutamente sproporzionata è la singolare spedizione, che ha spinto i millepiedi dalle zone boscose fino alle aree abitate dove, come detto, hanno preso di mira le abitazioni con una presenza che si registra ad ogni ora del giorno ma si fa esponenziale quando cala la sera: è allora che i millepiedi entrano in casa passando sotto le porte o arrampicandosi sui muri. Non è per nulla raro, insomma, essere a tavola e ritrovarsi a tu per tu con loro o, addirittura, prepararsi per la notte e scoprire che il proprio letto è occupato da presenze per nulla gradite, che hanno risalito i muri e sono entrate in camera da letto dalle finestre, qui come altrove accostate per via del caldo stagionale, anche se poi la notte si rischia di non dormire più che per l’afa di luglio per il pensiero di svegliarsi la mattina in presenza di compagnie estranee al nucleo familiare. L’allarme a raggiunto anche il Palazzo municipale. «Siamo stati allertati da alcune telefonate - conferma il sindaco Massimo Morini - e ci siamo messi subito in contatto con gli esperti di Minoprio, che già in passato ci diedero un notevole aiuto quando in altre zone del paese si verificarono emergenze simili per il proliferare di altri insetti». Morini aggiunge che la soluzione è ancora allo studio «poiché quella più semplice consiste nell’intervenire dal cielo lanciando disinfestanti, ma tanto i costi quanto le difficoltà dell’operazione sconsigliano un simile intervento. Certo, qualcosa bisognerà pure fare e siamo dunque in attesa di soluzioni più pratiche, che tengano conto anche della complessità orografica del nostro territorio». Sul perché una simile invasione si sia verificata proprio a Vico, Morini ha avuto la risposta da Minoprio. «I millepiedi hanno trovato un habitat ideale grazie all’umidità».

(Gianluigi Valsecchi)


© RIPRODUZIONE RISERVATA