Niente telecamere

Altri ladri a San Fedele

L’ultima incursione in un appartamento ai Napp: il bottino, soprattutto gioielli, sarebbe ingente. Cresce il malumore per la bocciatura in Regione del progetto di videosorveglianza previsto tra Argegno e Claino

Niente telecamere Altri ladri a San Fedele
La zona dei Napp finita nel mirino dei ladri
(Foto di Aita)

Sono riusciti a farla franca i ladri che giovedì sera, poco dopo 23, si sono introdotti in una abitazione dei «Napp», una località residenziale abitata non solo da residenti ma anche da villeggianti. I malviventi sono stati tanto fulminei quanto esperti nell’entrare in casa e cercare danaro contante e preziosi.

Considerevole il bottino. Secondo una prima stima della refurtiva farebbero parte oro e gioielli, un telefono cellulare e 280 euro in contanti. A dare l’allarme sarebbe stata una parente che occupa l’appartamento che è al piano superiore.

Rammarico era stato espresso nei giorni scorsi dal presidente della Comunità Montana Ferruccio Rigola per il mancato finanziamento regionale relativo al progetto comunitario di realizzazione di un capillare impianto di videosorveglianza che parte da Argegno e termina a Claino con Osteno, alle due estremità del territorio . La realizzazione del progetto non è riuscita a rientrare nella graduatoria del bando sulla sicurezza urbana pubblicato dal Pirellone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA