Per il canale dell’isola   boe e telecamere
Ecco come saranno disposte le boe nel canale dell’Isola Comacina per poter aumentare la sicurezza

Per il canale dell’isola

boe e telecamere

La decisione dell’Autorità di Bacino: previsto un potenziamento di segnaletica e videosorveglianza

«La risposta come Autorità di Bacino, su sollecitazione anche dei Comuni di Tremezzina e Sala Comacina, l’abbiamo data. Purtroppo di mezzo c’è la burocrazia, che prevede che prima dell’installazione nel canale dell’isola Comacina delle nuove boe con relativa gara occorrerà acquisire il parere ambientale. Non sarà dunque un qualcosa di immediato. Colgo l’occasione per dire che di fronte a un pericolo reale come quello esistente nel canale dell’isola Comacina la burocrazia dovrebbe farsi da parte o almeno non rappresentare un ostacolo».

Le parole sono del presidente dell’Autorità di Bacino, Luigi Lusardi. Autorità che nell’ultima seduta del Consiglio di Amministrazione ha approvato due attese delibere, la prima riguardante il rifacimento e potenziamento della segnaletica per la sicurezza nel canale dell’isola Comacina (55 mila euro il computo totale degli interventi) e la seconda per l’integrazione del servizio di videosorveglianza nel canale, con 11.244 euro (iva inclusa) da girare sotto forma di contributo al Comune di Tremezzina per dar corso all’implementazione dell’articolato sistema di “occhi elettronici” già oggi in essere.

(Marco Palumbo)


© RIPRODUZIONE RISERVATA