Regina, niente chiusura per un mese ma i sindaci: «Ora serve chiarezza»

Il caso I primi cittadini di Griante e Menaggio danno credito alle rassicurazioni di Anas. «Rimuova i pannelli della viabilità alternativa e dia un cronoprogramma dei lavori»

Regina, niente chiusura per un mese ma i sindaci: «Ora serve chiarezza»
Il cantiere della Variante della Tremezzina

Nel nome del massimo pragmatismo il sindaco di Griante, Pietro Ortelli, chiede ad Anas un segnale verso il territorio, partendo dall’affermazione perentoria - rilasciata ieri attraverso l’ufficio stampa - che «al momento non sono previste nuove chiusure totali della statale», dopo i dubbi su possibili nuovi stop alla viabilità emersi in questi giorni. Peraltro, dopo il nostro articolo di ieri da più parti sono state chieste ad Anas conferme istituzionali sul “no” a nuove chiusure totali. Anas avrebbe formulato ampie garanzie in tal senso.

«Prendo per buona la dichiarazione di Anas rilasciata al vostro giornale in cui vengono escluse nuove chiusure totali. Anche a me tanti cittadini hanno chiesto, dopo il tam tam di questi ultimi giorni, se ci fossero nuove chiusure all’orizzonte. Le risposte le dobbiamo anzitutto alla gente. Ad Anas però chiedo di rimuovere al più presto i pannelli che indicano la viabilità alternativa, che tutti i residenti (e non solo) ben conoscono e che nel malaugurato caso di necessità potrebbero essere riposizionati nei punti strategici. Che senso ha lasciarli? - le parole del primo cittadino -. Ritengo sia giunto il momento di sederci nuovamente attorno ad un Tavolo per definire nel dettaglio cosa accadrà da qui ai mesi a venire. Sono il sindaco del Comune all’interno del quale verrà realizzato il portale nord della variante. Si parlava dell’inizio dei lavori a metà settembre. Inizio che non avverrà, considerato che non è ancora stata formalizzata la consegna totale dell’opera. Per ora nessuno ha contattato il Comune».

© RIPRODUZIONE RISERVATA