Regina verso la riapertura
Colonno è già in festa

L’evento di domenica 27 anticipa il ritorno alla normalità dalle 17 del 29 marzo

Regina verso la riapertura Colonno è già in festa
Sandro Riva e Camilla Quiolla organizzano l’iniziativa

Il presidente della Pro Loco (e consigliere comunale) Sandro Riva conferma che già da tempo pensavano di festeggiare la fine di questi quattro mesi difficili con la statale Regina sullo sfondo.

È nata da qui la “Festa per la riapertura della statale” che si terrà domenica 27 marzo a partire dalle 12 all’imbocco della strettoia (per chi proviene da Sala) in corrispondenza del bar “Los Molinos”.

Colonno è il Comune che oltre ad ospitare il portale sud della variante è quello che sicuramente ha subito i disagi maggiori - affrontati con grande determinazione -, dalla chiusura del cimitero (poi aperto la domenica e ora chiuso), alla necessità per i residenti di raggiungere Sala Comacina per poi andare di nuovo verso Argegno in navetta. Va ricordato che il Comune con il sindaco Davide Gandola per tre mesi ha messo a disposizione un taxi boat al mattino per gli studenti diretti ad Argegno e un collegamento su strada Ncc per chi la domenica doveva raggiungere dal pontile di Argegno il cimitero.

«Abbiamo così pensato ad un momento di festa, che in parte coinvolgerà anche un tratto di statale, complice il traffico praticamente azzerato sino alla riapertura della Regina» conferma Sandro Riva, che aggiunge l’intenzione di «invitare anche una rappresentanza delle maestranze che hanno lavorato in questi mesi nel cantiere della variante».

Di sicuro la prossima è l’ultima domenica in cui si potrà (ri)appropriarsi della statale, perché già da martedì i volumi di traffico torneranno ad essere sostenuti. Pro Loco e “Los Molinos” hanno previsto un menù di tutto rispetto, con tanto di colomba pasquale come segnale beneaugurante in vista del ritorno alla normalità (almeno dal punto di vista viabilistico) e della Pasqua dietro l’angolo.

In base all’ordinanza Anas, la statale Regina riaprirà alle 17 del 29 marzo.

(Marco Palumbo)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}