Rotonda di Porlezza  Un’altra fumata grigia
Un momento del sopralluogo con i tecnici dell’Anas

Rotonda di Porlezza

Un’altra fumata grigia

Sopralluogo Anas con gli amministratori della zona

Ma restano altri dubbi. Era stata ideata nel 2002

Se ne parla dal 2002, è stata approvata da tutti gli enti, Anas compresa, in sede di conferenza di servizio, poi è stata anche finanziata e tutti l’attendono, ma ora c’è il rischio che non si realizzi. L’agognata rotatoria in sostituzione dell’incrocio semaforico non sembra più la soluzione adeguata per i tecnici dell’ente strade. Lo ha ribadito chiaramente l’ingegner Gianluca Bilotti, intervento per il sopralluogo decisivo assieme al geometra Ugo Quaranta.

All’origine di tutti i dubbi c’è, come ventilato da tempo, la presenza di passi carrai che si affaccerebbero sull’area della rotatoria stessa, ritenuti pericolosi. Al sopralluogo erano presenti il sindaco di Porlezza, Sergio Erculiani, il presidente del Cisr; Michele Spaggiari, e il vicesindaco di Menaggio, Alberto Bobba. Il progetto, ridisegnato e rivisto dall’ingegner Riccardo Greco, prevede un’isola centrale spartitraffico a forma di otto, obliqua rispetto alla direzione della strada statale, che in termini di sicurezza, a detta del progettista stesso, risolve ogni problema in assoluto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA