Sanità, i sindaci   «Ridateci Como»
L’ospedale di Menaggio: chiesta una maggiore tutela

Sanità, i sindaci

«Ridateci Como»

Menaggio Il documento firmato dagli amministratori chiede alla Regione un’unica azienda sanitaria lariana

I sindaci del comparto ex Ussl 18, che da Argegno si estende fino a Menaggio comprendendo il Porlezzeze e la Val d’Intelvi, hanno sottoscritto un documento che chiede una revisione della riforma sanitaria.

La richiesta di fondo, in particolare, è la costituzione di una Ats della provincia di Como, che rimetta assieme territori già uniti dal punto di vista politico – amministrativo. Il sindaco di Tremezzina, Mauro Guerra, estensore del documento, ne sintetizza i punti chiave: «Entro il 31 ottobre 2015 la Regione si era impegnata a recepire possibili problemi in merito alle nuove aggregazioni e nostro territorio aveva trasmesso venti delibere di consigli comunali e 3.800 firme di cittadini per essere ricondotto nell’area dell’Ats Insubria e della Asst Lariana. Un assetto più ordinato e funzionale dei sistemi ospedaliero, sanitario e sociosanitario comporterebbe la costituzione di una Ats e di una Asst lariana comprendenti l’intero territorio della provincia di Como, senza impedire quelle politiche speciali per la montagna individuate per fronteggiare le diverse condizioni di disagio nelle aree montane. Nel caso in cui Regione Lombardia non dovesse accettare questa soluzione, chiediamo, in subordine, che i territori della sponda occidentale del medio lago e delle sue valli vengano reinseriti negli ambiti della Asst Lariana e dell’Ats dell’Insubria.


© RIPRODUZIONE RISERVATA