Scialpinista morto in Val d’Aosta  «Papà stava facendo   quello che amava tanto»
Roberto Caminada e la figlia Francesca un anno fa, alla partenza del viaggio in bicicletta nelle zone terremotate (Foto by Daniela Colombo)

Scialpinista morto in Val d’Aosta

«Papà stava facendo

quello che amava tanto»

La figlia di Roberto Caminada dopo la tragedia costata la vita al padre, e cui ha assistito la sorella maggiore

La notizia della scomparsa di Roberto Bobo Caminada è arrivata in paese con l’effetto di una bomba. Era conosciuto e stimato da tutti, per l’impegno anche nel mondo delle associazioni e la sua scomparsa ha suscitato profondo cordoglio in tutto il paese.

E tutti si sono subito stretti attorno alla moglie di Roberto e a Francesca, 29 anni, tra le altre cose collaboratrice dell’agenzia giornalistica Lariosport che si occupa delle cronache sportive per La Provincia.

Le sue poche parole sono un dolce ricordo per un padre davvero molto speciale e che la seguiva con grande partecipazione. «Papà stava facendo quello che gli piaceva - dice in un messaggio - La sua memoria merita di essere onorata». Proprio per il suo essere davvero speciale. «Lui e Chiara stavano facendo la Grivola e stavano scendendo. Mia sorella era davanti e, a un certo punto, non l’ha più visto. Molto probabilmente è scivolato ed ha incontrato un dirupo».

Una terribile fatalità, in un giorno lieto: lui, parte della sua famiglia, le sue adorate montagne.

© RIPRODUZIONE RISERVATA