Sei colpi di fucile, un giallo a Gera
La passeggiata a lago di Gera Lario

Sei colpi di fucile, un giallo a Gera

Presa di mira la toilette pubblica con un’arma usata per la caccia al cinghiale La preoccupazione del sindaco Del Re: «Forse un’intimidazione»

Sei colpi di fucile a pallettoni contro la toilette pubblica a lago. Numerose piastrelle di rivestimento sono andate i frantumi e il piccolo lavabo è stato distrutto. Dentro il piccolo locale sono stati trovati anche due bossoli di arma usata per la caccia al cinghiale. Già lo scorso mese di febbraio la stessa toilette era stata presa di mira dai vandali, che avevano spaccato i sanitari con pietre; il Comune aveva così chiuso per alcuni mesi l’unico servizio igienico pubblico della pista ciclo-pedonale che attraversa l’intero Alto Lario: proprio perché unico, utilizzato dai fruitori della passeggiata e dai bagnanti nei mesi estivi.

Il sindaco Vincenzo Del Re non ha dubbi: «Allora si trattò del classico vandalismo. Stavolta invece, al di là del danno, il gesto è sicuramente più grave e allarmante. Sparare con un fucile da selvaggina dentro una toilette pubblica è un’azione davvero inconcepibile, che potrebbe anche essere interpretato come intimidazione nei confronti dell’Amministrazione comunale».

Il servizio completo su La provincia di martedì 3 novembre


© RIPRODUZIONE RISERVATA