Siccità, lago basso a Cadenabbia  La Navigazione chiude il pontile
Il pontile dello scalo viaggiatori di Cadenabbia (Foto by Selva)

Siccità, lago basso a Cadenabbia

La Navigazione chiude il pontile

La decisione presa «fino a nuovo avviso» per lo scalo viaggiatori mentre resta operativo quello vicino per l’attracco dei traghetti

«Si comunica alla clientela che, a causa del basso livello del lago, il servizio al pontile viaggiatori di Cadenabbia sarà sospeso fino a nuovo avviso. Resta operativo il servizio allo scalo autotraghetto da e per Cadenabbia». La prima vittima ufficiale del Lario basso è stato proprio il pontile viaggiatori di Cadenabbia-Griante presso il quale attraccano tre battelli della Navigazione al giorno. La decisione presa dalla direzione rende perfettamente l’idea delle condizioni di salute del Lario. Eppure proprio in questo periodo prolungato di siccità il livello del Lario non segna picchi particolarmente drammatici. Alle 19 del 18 ottobre, ad esempio, il livello del lago era di meno 25 centimetri sotto lo zero idrometrico, ma a confortare erano alla stessa ora i dati di afflusso e deflusso. Nel primo caso entravano dalla Valtellina 61,6 metri cubi al secondo di acqua e nello stesso tempo uscivano dalla diga di Olginate-Vercurago 62,2 metri cubi al secondo. Nel caso dello scalo viaggiatori di Cadenabbia sospeso «fino a nuovo avviso» occorre ricordare che è perfettamente operativo il vicino scalo del traghetto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA