Statale 36, anche domani chiusa  Caos traffico sulla Regina
Massi sulla SS 36 a Lierna - Sopralluogo elicootero Vigili del Fuoco sulla Frana (Foto by Cristian Locatelli)

Statale 36, anche domani chiusa

Caos traffico sulla Regina

Iniziati i lavori di disgaggio del materiale pericolante a Lierna, ma la statale per ora non riapre. Attesi notevoli disagi per il rientro domenica.

La superstrada 36, interrotta all’altezza di Lierna per caduta massi, non dovrebbe riaprire prima di lunedì. Domani, giorno di rientro da Valtellina e Valchiavenna, si teme la paralisi del traffico, che viene deviato verso la vecchia provinciale a lago sulla sponda lecchese, oppure lungo la statale Regina. Sulla sponda comasca la circolazione, che peraltro era già rallentata per conto suo, ne ha risentito con code e attese.

Sabato mattina tecnici dell’Anas, rocciatori e geologi hanno avviato le operazioni di disgaggio di massi pericolanti e messa in sicurezza. Come informa l’Anas, prima della salita dei rocciatori sul versante, è stato effettuato un nuovo volo dell’elicottero della Protezione civile regionale per individuare con maggiore precisione le aree dove erano presenti massi instabili e da cui si sono distaccati i blocchi di roccia a oltre 200 metri di altezza sul versante prospiciente le carreggiate della statale.

Nel frattempo Anas sta lavorando alla predisposizione del doppio senso di circolazione sulla carreggiata opposta. La parziale riapertura sarà possibile solo al termine delle operazioni e dopo aver accertato che non ci siano altre instabilità sulla parete rocciosa e non vi sia alcun rischio per la viabilità in transito lungo la statale. Comunque, difficilmente la riapertura avverrà domenica, anche solo a senso alternato.

Ci si aspetta una domenica con grandi disagi, insomma, dopo che Valtellina, Valchiavenna e le altre valli montane si sono riempite di turisti e villeggianti per i lunghi ponti di questi giorni. Oltretutto domenica sarà ancora chiuso il passo dello Spluga, che avrebbe potuto rappresentare un’utile alternativa per chi si trova a Madesimo o Campodolcino. Il passo, per concessione degli svizzeri, riaprirà lunedì.


© RIPRODUZIONE RISERVATA