Travolta dall’albero tagliato dal marito  Paura per donna soccorsa con l’elicottero
I drammatici soccorsi alla donna ferita a Dongo

Travolta dall’albero tagliato dal marito

Paura per donna soccorsa con l’elicottero

Dongo L’uomo ferito in modo non grave alla mano dalla motosega si è recato da solo in ospedale

Non è stata un’idea fortunata quella di una coppia di Dongo che, ieri mattina, aveva deciso di trascorrere la giornata di Santo Stefano nella baita di proprietà a Sant’Eufemia, sopra il paese al confine con Musso.

Il marito, in mattinata, è sceso nel bosco sottostante a tagliare un albero, ma ad un certo punto si è ferito ad una mano con la motosega; si è prontamente fasciato con quello che aveva ed è sceso a piedi fino all’auto per raggiungere l’ospedale di Gravedona.

Lungo il percorso ha incrociato un compaesano e gli ha riferito l’accaduto, pregandolo di salire ad avvisare la moglie senza preoccuparla.

Non distante dalla baita, tuttavia, l’uomo ha notato qualcosa di strano nel bosco sottostante: è sceso e ha trovato la donna stesa a terra vicino a un albero abbattuto.

È stata lei stessa a riferirgli di essere stata colpita dalla pianta che si è improvvisamente abbattuta sul terreno. È così scattato l’allarme e sul posto sono stati inviati l’eliambulanza del 118 di Como, i Vigili del fuoco di Dongo e una squadra del Soccorso alpino della locale stazione.

La paziente, Santina Braga, 61 anni, è stata adagiata sulla barella e portata fin nel punto in cui è stato possibile issarla a bordo dell’elicottero.

I dettagli su La Provincia in edicola martedì 27 dicembre


© RIPRODUZIONE RISERVATA