Tremezzina, il Natale fa ottanta  In mostra i presepi vista lago
l diorama ambientato a San Giacomo di Ossuccio

Tremezzina, il Natale fa ottanta

In mostra i presepi vista lago

Rappresentazioni da record esposte tra borghi, ville, chiese e il museo del paesaggio. Sabato sera trecento visitatori solo al Balbianello

Se non è un primato, almeno a livello regionale, poco ci manca. Già perché, numeri alla mano, nei quattro Municipi di Tremezzina sono stati allestiti ben 80 presepi, 65 dei quali riconducibili alle cinque mostre promosse dalla locale sede Aiap (Associazione italiana amici del presepio).

Gli altri 15, visitabili sino al 13 gennaio, sono sparsi tra le frazioni di Balogno, Bonzanigo, Campo, Carate, Intignano, Lenno, Masnate, Rogaro, Sant’Andrea, Tremezzo, Viano, Volesio e alle “Cascine” di Ossuccio nell’ambito dell’edizione 2018 del “Presepe nei Borghi”.

Si creano così i presupposti per un’offerta storica, culturale e turistica di primissimo ordine all’insegna di quella destagionalizzazione su cui amministratori, albergatori e addetti ai lavori stanno puntando decisi ormai da almeno tre anni.

Uno splendido presepe della tradizione napoletana in mostra nella Loggia Segre' di Villa del Balbianello

Uno splendido presepe della tradizione napoletana in mostra nella Loggia Segre' di Villa del Balbianello
(Foto by Marco Palumbo)

Prova ne sia che sabato sera per “La Notte dei Presepi” in quasi 300 hanno animato Villa del Balbianello, dimora Fai più visitata d’Italia. «Un ottimo esordio che conferma la bontà della proposta legata all’apertura invernale ed al binomio con la sede Aiap di Tremezzina», sottolinea Giuliano Francesco Galli, area manager Fai Lombardia Prealpina.

Nella dimora lennese (aperta anche martedì, venerdì, sabato e domenica) sino all’Epifania si potranno ammirare gli splendidi presepi della tradizione napoletana in Loggia Segrè, mentre la Loggia Durini (sala del Cartografo e biblioteca) ospita presepi di carta unici nel loro genere, incluso quello (con un fronte di 2 metri e mezzo) ambientato a Tremezzina.

Ieri, anche il Museo del Paesaggio di Tremezzo - in cui da sabato è visitabile una delle cinque mostre de “Lo Stupore dei Pastori” - ha fatto registrate quasi 200 presenze.

«A Tremezzina stiamo davvero conquistando sul campo i gradi di “paese dei presepi”» sottolineano Max Fraquelli e Luca De Ascentis, presidente e vice della locale sede Aiap, che dal 24 al 28 ottobre ha ospitato oltre 300 presepisti da tutta Italia».

Anche le frazioni dei quattro Municipi si animano: qui il bel presepe con nove movimenti realizzato da Ivan Rava a Carate di Ossuccio

Anche le frazioni dei quattro Municipi si animano: qui il bel presepe con nove movimenti realizzato da Ivan Rava a Carate di Ossuccio
(Foto by Marco Palumbo)


© RIPRODUZIONE RISERVATA