Tremezzina: turista muore sul pullman  Lunedì aveva rifiutato il ricovero
Un intervento della Croce Rossa di Menaggio (Foto by archivio)

Tremezzina: turista muore sul pullman

Lunedì aveva rifiutato il ricovero

Tedesca, era appena salita insieme al marito per tornare in Germania. Fatale un infarto

Una turista tedesca di 78 anni è morta ieri mattina, qualche minuto prima delle 8, dopo essere salita sul pullman che dall’hotel Bazzoni l’avrebbe riportata verso casa al termine della vacanza - con il marito - sul lago.

Un infarto non le ha lasciato scampo. Vani i tentativi di rianimarla da parte degli operatori della Croce Rossa di Menaggio. Già lunedì mattina la donna aveva chiesto l’intervento dell’ambulanza dopo aver accusato un forte dolore al petto.

Sul posto si era recata anche l’automedica. La donna però - dopo una primo consulto sul posto - aveva rifiutato con decisione il ricovero in ospedale.

Un rifiuto categorico il suo (con tanto di firma in calce), accompagnato dalla perentoria affermazione che si sarebbe curata una volta tornata in Germania.

Eppure le era stato consigliato di recarsi a Menaggio almeno per un consulto. Così non è stato. Ieri mattina il tragico epilogo che ha scosso i presenti. Fino all’ultimo hanno sperato che la donna di 78 anni riuscisse a riprendersi.

Una volta giunti sul posto, gli operatori della Croce Rossa hanno provato a rianimare la turista anche con l’ausilio del defibrillatore. Ma anche la manovra rianimatoria non è bastata a fare riprendere il battito del cuore. Vana, a quel punto, la corsa in ospedale. Per la turista non c’era più nulla da fare.

Proprietà e personale dell’hotel Bazzoni si sono subito attivati per dare supporto al marito. La donna è stata trasferita presso la camera mortuaria del nosocomio menaggino in attesa del rimpatrio.

In questo periodo dell’anno, l’hotel Bazzoni è tra le pochissime strutture turistiche aperte sul lago.

La proprietà storicamente guarda al mercato tedesco soprattutto per questo primo scorcio di stagione turistica, iniziato peraltro con tutte le difficoltà del caso legate all’allarme Coronavirus.

«Il nostro pensiero va all’ospite che purtroppo ieri ha perso la vita, al marito cui abbiamo dato subito assistenza e conforto edalle persone che con questa turista avevano condiviso il soggiorno sul lago» la dichiarazione della proprietà dell’hotel Bazzoni.

Da segnalare in entrambi gli interventi - quello di lunedì e quello di ieri mattina - il tempismo degli operatori della Croce Rossa di Menaggio.

Data l’ora, poco prima delle 8 del mattino e il periodo di bassa stagione, nessuno dei residenti si è accorto dell’accaduto, pur essendo l’episodio avvenuto lungo la Regina.n 
Marco Palumbo


© RIPRODUZIONE RISERVATA