Valsolda, «Grave disservizio»   Poste denunciate dal sindaco
La caserma dei carabinieri di Porlezza (Foto by archivio)

Valsolda, «Grave disservizio»

Poste denunciate dal sindaco

La corrispondenza non arriva e il sindaco Farina sporge querela per «interruzione di pubblico servizio»

Il tempo delle parole è finito. Di fronte al persistere di un disservizio postale ormai sempre più diffuso tra il Lario e il Ceresio, stavolta un sindaco è passato alle vie di fatto.

Giuseppe Farina, primo cittadino di Valsolda, si è recato dai carabinieri di Porlezza e ha sporto denuncia nei confronti di Poste Italiane.

Nella querela, il sindaco premette di aver «preso atto della recente segnalazione con la quali i cittadini lamentano un disservizio legato alla consegna della corrispondenza che si protrae da parecchio tempo e che il sottoscritto aveva già provveduto a segnalare fin dal gennaio scorso senza che sia stato mai adottato alcun provvedimento per risolvere il problema».

I dettagli su La Provincia in edicola domenica 11 settembre


© RIPRODUZIONE RISERVATA