Variante della Tremezzina  Sanità potenziata   tra Menaggio e Gravedona
L’ingresso dell’ospedale di Menaggio (Foto by Archivio Selva)

Variante della Tremezzina

Sanità potenziata

tra Menaggio e Gravedona

L’incontro di prefetto e presidente provinciale con Ats e Asst

Quella del 29 novembre 2021 la Regina chiusa a Colonno per quattro mesi non sarà solo la data di inizio lavori della variante della Tremezzina, ma anche l’inizio di una serie di oggettive difficoltà per gli spostamenti di migliaia di cittadini, lavoratori e imprenditori, ma anche dell’emergenza per una serie di servizi quali quelli sanitari. Non a caso lunedì 11 ottobre nella sede della Provincia il prefetto Andrea Polichetti e il presidente provinciale Fiorenzo Bongiasca hanno incontra Ats e Asst per «fare il punto sugli interventi di riorganizzazione ed eventuali correttivi per garantire i servizi sanitari ordinari e di emergenza durante i 4 mesi di chiusura».

«Ats e Asst sono già al lavoro per garantire la continuità assistenziale - spiegano prefetto e presidente provinciale - e per sviluppare sinergie soprattutto tra l’ospedale di Menaggio e quello di Gravedona. Per quanto possibile si cercherà inoltre di far sì che a spostarsi siano i professionisti e non i pazienti».

Non si è parlato solo di Sanità. Al tavolo sicurezza è stata ribadita la necessità di incrementare la vigilanza sia stradale che lacuale, soprattutto per regolamentare gli spostamenti lungo le vie alternative. «Nessuna problematica è stata evidenziata per i servizi ordinari delle nostre forze dell’ordine - spiegano ancora Polichetti e Bongiasca- ma sarà necessario garantire, soprattutto nelle prime settimane, presidi che limitino al massimo disagi e tensioni, soprattutto in zone che già ora presentano criticità».


© RIPRODUZIONE RISERVATA