Variante della Tremezzina
Trattativa per il battello gratuito

Il 19 novembre l’incontro sulla navetta Argegno-Sala Comacina che interessa duemila persone. L’ipotesi di un ticket di 2 euro ai residenti

Variante della Tremezzina Trattativa per il battello gratuito
L’imbarco della Navigazione a Sala Comacina

Venerdì 19 novembre in tarda mattinata - in modalità telematica - è previsto l’incontro decisivo chiesto da Regione Lombardia per capire in via definitiva se e in che modo Anas parteciperà agli oneri, cioè ai costi, dei servizi aggiuntivi di trasporto a seguito del blocco della statale Regina a Colonno a partire dal 29 novembre.

Costi che in primo luogo chiamano in causa il milione e mezzo di euro mancante per i servizi di mobilità alternativa e in seconda battuta vedono in cima alle richieste il fatto che la navetta via lago Sala Comacina-Argegno (20 corse giornaliere in partenza da ognuno dei due pontili tra le 5 e le 21.30) sia gratuita.

Secondo quanto si è appreso, per la navetta via lago sarebbe stato predisposto un biglietto tra i 2,50 ed i 2 euro (tariffa quest’ultima riservata ai residenti). Stando alle prime proiezioni, potrebbero essere almeno duemila i passeggeri trasportati ogni giorno dall’alba a sera.

Ma la stessa Navigazione - al pari di Asf - ha lasciato intendere che ci sono tavoli istituzionali aperti per venire incontro alle legittime esigenze dei passeggeri, data la situazione di emergenza dettata dalla chiusura della statale.

Intanto la Navigazione ha effettuato un lungo sopralluogo al pontile di Sala Comacina, dove - con l’ausilio del Comune - sono stati approntati alcuni interventi in vista del debutto della navetta ed a quello di Argegno, che già svolge appieno il servizio legato ai trasporti di linea.

(Marco Palumbo)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}