Variante, la firma prima di Natale  Anas corre verso l’ultimo progetto
Griante, l’imbocco nord della futura galleria in zona Ca’ Bianca

Variante, la firma prima di Natale

Anas corre verso l’ultimo progetto

Tremezzina: l’ente strade pronta a sottoscrivere il contratto per i lavori affidati il 18 novembre. Poi l’azienda vincitrice avrà 5 mesi di tempo per l’elaborato

Sotto l’albero di Natale, i Comuni da Colonno a Griante e un po’ tutto il territorio del lago troveranno, salvo intoppi burocratici e possibili quanto ad oggi improbabili ricorsi alla giustizia amministrativa, un regalo tanto prezioso quanto atteso.

Già perché - secondo informazioni raccolte dal nostro giornale - l’antivigilia di Natale potrebbe essere il “d-Day” per la firma del contratto per i lavori della variante della Tremezzina, aggiudicato in via definitiva il 18 novembre al Consorzio Stabile Sis - Società consortile per Azioni - che sull’importo a base d’asta (469 milioni che con l’iva fanno 576 milioni di euro) ha offerto un ribasso di 81 milioni di euro, cui vanno sommati altri 9 milioni di euro circa relativi agli oneri d’investimento.

Ad oggi la rotta verso la firma del contratto della variante destinata a collegare lungo 9,8 chilometri Colonno a Griante sembra tracciata, anche perché delle altre sei pretendenti una sola avrebbe chiesto l’accesso agli atti. Firma che di fatto chiuderà il pachidermico iter burocratico iniziato nel lontano 2004 (con un primo accordo di programma sottoscritto a Villa Saporiti, sede dell’Amministrazione provinciale), aprendo quello - particolarmente atteso - della progettazione esecutiva e dei lavori. E qui capitolato d’appalto alla mano, ci saranno cinque mesi di tempo per ultimare il progetto esecutivo. (Marco Palumbo)


© RIPRODUZIONE RISERVATA