Variante, sì dell’Anas  Aspettando la firma
Una delle proverbiali code sulla Statale Regina: qui siamo a Colonno (Archivio)

Variante, sì dell’Anas

Aspettando la firma

Tremezzina: rinviata di sei giorni l’approvazione del bando per la strada tra Colonno e Griante. Solo una questione tecnica, non ci sono ostacoli

Bisognerà pazientare ancora sei giorni per dichiarare ufficialmente chiuso l’iter della variante della Tremezzina. L’Anas analizzerà il corposo faldone nella seduta del Cda convocata per mercoledì prossimo - 18 dicembre - a Roma. Seduta inizialmente calendarizzata per le 13.30 di ieri. All’ordine del giorno, a firma del direttore Progettazione e Relazione Lavori Anas (l’ingegner Dino Vurro), figura «il progetto definitivo per appalto integrato della variante della Tremezzina - lungo la Ss. 340 Regina».

Con un iter lungo 13 anni - la prima firma di un atto ufficiale sulla variante è datato 26 giugno 2006 - non saranno certo 6 giorni a fare la differenza. Anche se, va ricordato, Anas avrà solo 13 giorni per pubblicare il bando di gara, pena la perdita del finanziamento da 210 milioni di euro contemplato nello Sblocca Italia. In ogni caso si tratta solo di una questione tecnica, legata alla calendarizzazione degli argomenti in discussione.

A margine della nuova data, “La Provincia” ha potuto accertare anche la cifra finale della variante destinata a collegare Colonno con Griante, 9,8 chilometri, di cui 8,6 in galleria: il progetto definitivo per appalto integrato vede il costo finale dell’opera attestarsi a 576 milioni di euro.

L’articolo completo su La Provincia di venerdì 13 dicembre


© RIPRODUZIONE RISERVATA