Villa del Balbianello  «Riparte la stagione»
Uno scorcio di Villa Balbianello nella foto di Laura Redaelli del 2017

Villa del Balbianello

«Riparte la stagione»

Quest’anno la dimora del Fai sarà aperta anche nei mesi invernali

Il manager Galli: «Possiamo vivere di turismo 10 mesi l’anno»

Riapre Villa del Balbianello per quella che già si candida come l’ennesima stagione “grandi numeri”, dopo l’exploit dei 125 mila ingressi del 2018 (per la quarta volta bene Fai più visitato d’Italia) e 110 matrimoni già in calendario, con richieste che si allungano sino al 2022 e con l’immancabile corollario di curiosità, dalle carrozze coi cavalli ai fidi cagnolini accanto agli sposi, agli abiti in stile Star Wars.

In questo lunghissimo 2019 (e sino alla prossima Epifania) Villa del Balbianello sarà aperta al pubblico - anche d’inverno - cinque giorni la settimana su sette. «Un investimento importante che facciamo per destagionalizzare in maniera ancora più incisiva l’offerta in un territorio che può vivere di turismo 10 mesi l’anno», sottolinea Giuliano Francesco Galli, area manager Fai Lombardia Prealpina. «Si può fare turismo anche d’inverno», ha aggiunto l’albergatore Alberto Cetti, che è anche presidente dell’Associazione Turistica Tremezzina e «ci teniamo ben stretta la partnership con Como Città dei Balocchi e con il progetto Lake Como Christmas Light».

Dal sindaco Mauro Guerra l’invito a creare attorno a Villa del Balbianello, ma anche Villa Carlotta «eventi ed iniziative per allungare la stagione turistica». Dopo quello di Tremezzo (aperto da ieri), anche l’ufficio turistico di Lenno (ubicato presso l’imbarcadero) anticiperà l’apertura a fine marzo.

Gli articoli su La Provincia di sabato 16 marzo


© RIPRODUZIONE RISERVATA