«Anche l’esercito  per fermare i ladri»
Controlli notturni dei carabinieri

«Anche l’esercito

per fermare i ladri»

Olgiate Comasco: le opposizioni chiedono misure straordinarie

e il sindaco si dice pronta a farsi portavoce con i colleghi

Contro il dilagare dei furti nelle abitazioni, la minoranza di Olgiate Comasco chiede l’impiego dell’esercito. Il sindaco Maria Rita Livio si è reso disponibile a farsi portavoce della richiesta con i colleghi dell’Olgiatese. Il tema sicurezza è stato portato all’attenzione del consiglio comunale attraverso una interrogazione, presentata dal gruppo di minoranza “Lega Nord e Liberali” sull’onda della recrudescenza di incursioni nelle abitazioni che da settimane sta interessando Olgiate e dintorni. Misura, a suo modo estrema, per far fronte a una situazione che sta creando un diffuso allarme sociale.

A fronte di tale situazione, i due consiglieri di minoranza hanno chiesto se: «La maggioranza sia disposta a predisporre uno scritto da proporre e sottoscrivere da tutti i sindaci dell’Olgiatese». Ovvero la proposta di: «Un presidio a tempo determinato da parte dell’esercito in sostegno alle forze dell’ordine già presenti, ma oberate di lavoro, da sottoporre alla prefettura e alla questura». Il sindaco ha chiarito: «Non so se ci sia bisogno dell’esercito nella zona dell’Olgiatese; in merito sono abbastanza perplessa. Tuttavia, sono assolutamente disponibile a farmi portatrice di questa proposta presso gli altri sindaci, cui scriverò o magari inviterò a una riunione per ragionarci insieme perché poi, se lo si ritiene, si sottoscriva un testo unitario da inviare in prefettura e questura».

L’articolo su La Provincia di giovedì 3 dicembre


© RIPRODUZIONE RISERVATA