Auto incendiata a Olgiate

A segno il secondo attentato

Il primo tentativo nel garage delle case comunali

Auto incendiata a Olgiate A segno il secondo attentato

Olgiate Comasco

Dopo il primo tentativo fallito, il secondo è andato a segno. Il retroscena dell’auto data alle fiamme nel parcheggio in via Indipendenza, a pochi passi dalla chiesa di San Gerardo, nella notte tra sabato e domenica scorsi.

L’auto distrutta nell’incendio, partito dalla zona del motore, era la Fiat Croma già oggetto una settimana prima di un principio d’incendio, quando ancora era posteggiata all’interno dell’autorimessa interrata delle case popolari di via Lucini.

Dopo quell’episodio, tutti i veicoli in sosta sono stati sfrattati dal parcheggio non essendo agibile come garage, poiché sprovvisto della necessaria certificazione di prevenzione incendi. Nel primo caso, fu buttato uno straccio imbevuto di gasolio nell’auto con effetti contenuti. Nel successivo, invece, i danni sono stati gravi. Il secondo incendio, ai danni della stessa vettura, rafforza l’ipotesi del dolo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}