Basta un “sì” al telefono  Anziano firma 4 contratti
Da sinistra Marina Marzoli, Sergio Pomari, Vladimiro Pina, Albino Garzonio ed Ernesto Maltecca

Basta un “sì” al telefono

Anziano firma 4 contratti

Un pensionato incappato in venditori con pochi scrupoli

Il sindacato mette in allarme gli anziani: «Decine di casi»

Nell’arco di qualche settimana un anziano ha stipulato quattro contratti con altrettante società fornitrici di energia elettrica, a seguito di contatti telefonici sui generis. “Vittima” un pensionato ultraottantenne residente in paese, purtroppo recidivo. Già tre anni fa in nemmeno tre settimane aveva cambiato tre fornitori di energia elettrica, senza essersi reso conto di aver sottoscritto altrettanti nuovi contratti. Anche stavolta è incappato in venditori con pochi scrupoli.

«Il meccanismo è sempre pressoché il medesimo – spiega Vladimiro Pina, segretario generale uscente della Lega Spi-Cgil dell’Olgiatese, sindacato cui il pensionato si è rivolto per risolvere il problema – Con il pretesto del passaggio dal mercato di maggior tutela a quello libero, la persona viene raggiunta al telefono fisso con la proposta di aderire a un cambio di contratto. Viene imbottita di una serie di informazioni, dopodiché le viene chiesto di aderire alla proposta».

«L’eventuale “sì” viene registrato indipendentemente dal contesto - aggiunge Pina - È sufficiente rispondere “sì” alla domanda di conferma sul proprio nome e cognome per cadere nella trappola dell’adesione verbale al contratto, di cui poi viene inviata copia a casa per la sottoscrizione».

Proprio come è successo per quattro volte in poche settimane al pensionato di Olgiate.


© RIPRODUZIONE RISERVATA