Binago, salvò due bimbi   dall’incendio: «È un eroe»
Il sindaco di Binago, Bianca Maria Pagani mentre consegna l’encomio a Paolo Pippia in consiglio comunale

Binago, salvò due bimbi

dall’incendio: «È un eroe»

Encomio pubblico in Consiglio per Paolo Pippia, intervenuto nel rogo di una casa di via Cavour il 14 giugno

Salvò due bambini dall’incendio della loro casa, pubblico encomio per “l’eroe buono”.

L’amministrazione comunale ha conferito un riconoscimento a Paolo Pippia – 53 anni - residente nella casa di fronte a quella dove si era sviluppato il rogo. Lo scorso 14 giugno con il suo tempestivo intervento mise in salvo due fratelli, di 4 e 15 anni, “intrappolati” dal fumo e dalle fiamme che avevano avvolto l’appartamento al primo piano della palazzina in via Cavour dove vivevano.

Pippia, richiamato dal fumo che fuoriusciva dall’alloggio di fronte e dal pianto dei due ragazzini, era perfino entrato nell’appartamento impregnato di fumo per cercare la nonna dei due bambini, disperati nel crederla ancora all’interno. Non trovandola, aveva poi messo al sicuro i ragazzini, facendoli scendere dal balcone attraverso una scala che lui stesso aveva recuperato nel suo garage.

«Ha compiuto un gesto bellissimo – ha dichiarato il sindaco Bianca Maria Pagani – Con grande coraggio ha salvato due ragazzini che stavano perdendo la vita, se non ci fosse stato lui. E’ giusto che per questo gesto, che non è da tutti, sia ringraziato pubblicamente in consiglio comunale». Lui, con estrema umiltà, ha ringraziato per il riconoscimento. «Non sono un eroe, non ho fatto niente di eccezionale. L’avrebbero fatto tutti in presenza di due bambini in pericolo».


© RIPRODUZIONE RISERVATA