Cadorago, il sindaco boccia la nuova auto dei vigili: «È straniera, l’avrei preferita italiana»
La nuova Renault Megane

Cadorago, il sindaco boccia la nuova auto dei vigili: «È straniera, l’avrei preferita italiana»

Acquistata una Renault grazie a un contributo regionale

Ma Clerici protesta: «In Francia la gendarmeria usa mezzi francesi»

La polizia locale ha, finalmente visto che era attesa da tempo, una nuova auto di servizio: una Renault Megane.

Alla contentezza delle forze dell’ordine locali fa però da contraltare la delusione del primo cittadino Paolo Clerici, il quale non nasconde che avrebbe preferito di gran lunga un’autovettura prodotta da una casa automobilistica italiana.

«Il nuovo mezzo è stato acquistato con il contributo regionale ottenuto lo scorso anno (parti a circa 20mila euro, ndr)- ricorda pragmatico Marco Radaelli, comandante della Polizia locale - Abbiamo atteso molti mesi per la consegna anche perchè abbiamo chiesto di prevedere alcune dotazioni specifiche utili per un più efficiente ed efficace lavoro».

Il sindaco Paolo Clerici si dice rammaricato: «Se uno va in Francia è quasi impossibile trovare un’auto in dotazione alla gendarmeria che non sia di produzione francese; analogamente in Germania la polizia usa quasi solo auto tedesche. Forse la libera concorrenza non è proprio uguale in tutta Europa…».

L’articolo completo sul giornale in edicola.


© RIPRODUZIONE RISERVATA