«Case come prigioni per colpa dei ladri»  Ferito a Fenegrò, è protagonista in Tv
Adriano Uboldi il giorno dopo l’aggressione

«Case come prigioni per colpa dei ladri»

Ferito a Fenegrò, è protagonista in Tv

Adriano Uboldi ha raccontato su Rete Quattro la drammatica aggressione

«Si vede la morte in faccia. Ora bisogna cambiare le leggi». A Quinta Colonna, Adriano Uboldi, picchiato a sangue da due rapinatori che hanno fatto irruzione nella sua abitazione, ha raccontato alle telecamere di Rete 4, il suo faccia a faccia con la morte, e ha invocato con forza leggi più severe.

Scomparsi i lividi sul volto Uboldi ora sta meglio, ma non riesce ancora ad alzare il braccio percosso.Anche per questo ha preferito non partecipare alla trasmissione “I fatti vostri” di Rai Due mentre è stato contattato dalle redazioni di “Virus il contagio delle idee” e di “Pomeriggio Cinque” di Canale 5.


© RIPRODUZIONE RISERVATA