Cassina, il sindaco ha vietato i botti

«Avendo un cane so quanto soffrono»

Multe fino a 500 euro per i trasgressori

Cassina, il sindaco ha vietato i botti «Avendo un cane so quanto soffrono»
Il sindaco De Cecchi con Nala

Stop ai botti di Capodanno e chi non rispetta il divieto rischia una multa fino a 500 euro. La decisione è stata presa dal sindaco Paolo De Cecchi con un’ordinanza emessa ieri a mezzogiorno: oltre alla riduzione del tempo di accensione del riscaldamento a un massimo di 12 ore e alla riduzione di un grado della temperatura in ogni tipo di edificio, sono stati vietati «fuochi artificiali o pirotecnici, nonché “botti”, petardi e altri simili artifizi».

La motivazione: contrastare l’inquinamento atmosferico. La motivazione aggiunta è il rispetto degli animali.

«Sono terrorizzati - afferma il sindaco - Che i petardi siano piccoli o medi cambia poco. Ho un cane di taglia medio-grande e la notte della vigilia di Natale mi ha sbranato quattro metri di recinzione quando hanno iniziato a sparare. Era spaventata a morte, come lo sono il novanta per cento degli animali».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True