Discount e fast food a Olgiate  Un “no” bipartisan al progetto
L’area adiacente piazza Italia dove dovrebbero sorgere un nuovo discount e un McDonald’s

Discount e fast food a Olgiate

Un “no” bipartisan al progetto

L’ipotesi dei nuovi insediamenti accanto a piazza Italia non trova contraria solo la maggioranza. La minoranza: «Aumenterebbe il caos in centro»

L’ipotesi di un discount e di un ristorante McDonald’s accanto a piazza Italia non trova grossi consensi neppure nelle fila della minoranza, oltre che in maggioranza. Allo stato è poco più di una proposta che la proprietà dell’area (Nuovo Spazio srl) ha esposto all’amministrazione comunale nel corso di un incontro, ma non è ancora una richiesta formale suffragata da un vero e proprio progetto.

La proprietà è interessata a utilizzare a tale scopo un residuo di circa 2.000 metri quadrati di commerciale che ha ancora nell’ambito del programma integrato d’intervento dell’area As2 (comparto su cui è sorta piazza Italia), per i quali ha già assolto a tutti gli oneri di urbanizzazione e pagato anche il costo di costruzione.

Superficie sufficiente per insediarvi un discount di 1.500 metri quadrati e un McDonald’s di 450 metri quadrati. Il sindaco, Simone Moretti, si è già espresso contro tale ipotesi, annunciando una risposta negativa qualora fosse presentata una formale richiesta di insediare un centro commerciale a fianco di piazza Italia.

Bocciatura bipartisan, visto che la gran parte dei gruppi di minoranza ha lo stesso orientamento. «Sono contrario a questa ipotesi perché si andrebbe a portare altro traffico in centro, già ora intasato – sostiene il consigliere Igor Castelli (Lega Nord) – Visto il già alto livello di congestione del centro cittadino, non è il caso di portare altri veicoli e disagi. Sono contento che il sindaco sia contrario all’insediamento di un discount e un McDonald’s e che si voglia confermare in quel lotto la previsione iniziale di un immobile a prevalente destinazione residenziale».

È a favore della conferma di un comparto residenziale anche il capogruppo della lista di minoranza “Noi con Voi per Olgiate” Daniela Cammarata: «Lì doveva essere residenziale e sono dell’avviso che i capannoni commerciali in centro paese non dovrebbero essere realizzati. Abbiamo già ereditato abbastanza confusione tra commerciale e residenziale dal vecchio Piano regolatore e con il Piano di governo del territorio si sarebbe dovuta sistemare un po’ questa promiscuità. Sarebbe meglio farli fuori dal centro paese, anche per non appesantire la viabilità».

Unico favorevole Marco Bernasconi, capogruppo della lista di minoranza “Liberali”: «In zona dovremmo essere il Comune attrattore, ma abbiamo poco o niente in termini di ricettività e ristorazione. Se ci fosse un posto di questo tipo in città, attrarrebbe anche persone del circondario che oggi vanno al McDonald’s di Appiano Gentile. Ci si lamenta che Olgiate è una città dormitorio, ma si dice “no” a proposte che potrebbero renderla più attrattiva».


© RIPRODUZIONE RISERVATA