Droga nei boschi, la guerra infinita  Catturato l’ennesimo spacciatore
Un’operazione antidroga a Turate con l’impiego dei cani cinofili

Droga nei boschi, la guerra infinita

Catturato l’ennesimo spacciatore

Cadorago-Turate A distanza di pochi giorni dal blitz nel parco del Lura, scattano ancora le manette

Un’operazione dietro l’altra, nel tentativo di porre un argine allo spaccio di droga. Non si è neppure spenta l’eco del blitz dei carabinieri nel parco del Lura - ed in particolare nella zona alle spalle del cimitero - ed ecco un altro episodio.

Martedì pomeriggio, i carabinieri di Turate hanno arrestato un cittadino marocchino di 25 anni, clandestino in Italia e senza fissa dimora. Fermato nel boso di Turate che costeggia la provinciale 33 nell’ambito di un normale controllo di contrasto allo spaccio di droga, l’uomo ha dato in escandescenze quanto i militari gli hanno chiesto i documenti. Prima ha tentato la fuga ma, una volta bloccato, ha continuato ad opporre resistenza, cercando di reagire con violenza ai militari prima di essere definitivamente immobilizzato.

Nel corso della perquisizione, gli sono stati trovati un appunto relativo alle cessioni di sostanze stupefacenti e 90 euro , probabilmente frutto della vendita. Riconosciuto come spacciatore da alcuni giovani che frequentano la zona è stato arrestato e, dopo aver ottenuto i termini a difesa davanti al giudice, aspetterà il processo in carcere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA