Faloppio, l’acqua è tornata
Ma il guasto finisce in Procura

Codacons ha presentato un esposto sulla manutenzione dell’impianto

Faloppio, l’acqua è tornata Ma il guasto finisce in Procura
Faloppio Autobotte che distribuisce acqua in piazza Mercato
(Foto di Fortunato Raschella)

Riparata la tubazione saltata in Val Mulini dalla notte scorsa l’acqua è tornata nelle case.

Una riparazione provvisoria, ComoAcqua che gestisce la rete interverrà in modo definitivo lavorando di notte per non creare problemi alla cittadinanza

L’emergenza, con tanto di autobotti della protezione civile e utenti in coda con bidoni e contenitori vari, di fatto è durata dal primo pomeriggio di ieri alla serata.

Sulla vicenda interviene però anche Codacons che parla di un grosso disservizio per i cittadini che, probabilmente, si sarebbe potuto evitare attraverso un’adeguata manutenzione dell’impianto idrico.

Nonostante il sindaco Giuseppe Prestinari abbia precisato ieri che il tubo saltato era già stato cambiamo una ventina di anni fa, quindi non particolarmente vetusto, per Codacons sorgono seri dubbi sulla manutenzione della rete idrica tanto che presenterà un esposto in Procura affinché si faccia luce sulla vicenda.

«Grave disservizio per i cittadini di Faloppio. La frattura delle tubazioni è un danno che, generalmente, avviene con il passare del tempo: la ruggine e il continuo passaggio dell’acqua tende a ridurre il livello di resistenza delle tubazioni, le quali, dopo un certo periodo di tempo, tendono a rompersi. Eventi di questo tipo non si possono accettare. Si tratta di un servizio pubblico essenziale e serve un’adeguata manutenzione per evitare eventi di questo tipo che creano disagi e pregiudizi per i cittadini» commenta il Presidente del Codacons Marco Maria Donzelli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}