Faloppio, tumore a 4 anni  Il paese si mobilita per lui
Il sasso colorato di Como/rocks per Edo (Foto by Laura Tartaglione)

Faloppio, tumore a 4 anni

Il paese si mobilita per lui

Solidarietà per il piccolo Edoardo

ora ricoverato al San Gerardo di Monza

Il paese si mobilita per il piccolo Edoardo, quattro anni e mezzo, affetto da una grave malattia, un tumore al midollo osseo scoperto nei giorni scorsi, e da domenica ricoverato al San Gerardo di Monza.

Un fulmine a ciel sereno per i suoi genitori attorno ai quali si sta stringendo l’intero paese: è stata avviata una raccolta fondi e in un solo giorno sono stati raccolti 1.500 euro anche donazioni da parte di infermieri e medici.

«Siamo grati a tutte le persone che stanno partecipando a questa raccolta – raccontano mamma e papà – ma non chiediamo nulla e il nostro ringraziamento va ad ogni singola persona. Ci hanno contattato per fare questa raccolta da parte di alcuni genitori di un compagno di scuola di Edo ma non è una nostra richiesta e sta di fatto che in un giorno sono stati raccolti più di mille euro e siamo rimasti sbalorditi da come le persone hanno preso a cuore nostro figlio».

«Speriamo che vinca questa battaglia – conclude la mamma – è bello vedere questa solidarietà che ci da una carica di positività e ripeto l’aiuto è ben accetto, ma teniamo a ribadire che non chiediamo soldi».

Dopo che una mamma di Faloppio ha segnalato la grave situazione il gruppo di “Faloppio Oltre” si è subito dato da fare e ha rilanciato la raccolta fondi attivata da Claudio Barlume, operatore del 118 e papà di un compagno di scuola di Edoardo per aiutare il piccolo a sconfiggere questo brutto male e a regalargli un sorriso per Natale.

«La nostra raccolta fondi – spiega Barlume – è partita per mia volontà e non è stata richiesta dalla famiglia che era all’oscuro e ho creato questa raccolta essendo un papà e l’ho fatto per un bambino che a quattro anni deve sorridere e le offerte che la famiglia riceverà le utilizzerà nel migliore dei modi per rendere felice Edo».

Da parte sua “Faloppio Oltre” chiama la comunità tutta a raccolta con due modi per sostenere il piccolo: per tutto il periodo natalizio vicino al presepe di Roberto Martignoni in via Matteotti 12 ci sarà una scatola dove è possibile depositare un disegno, una letterina o qualunque pensiero per il piccolo Edo e poi donando collegandosi al link https://www.gofundme.com/f/27o360az80 o lasciando un’offerta nella scatola.

«Siamo stati contattati da una mamma di Faloppio – spiega Luca Catelli di “Faloppio Oltre” - e abbiamo sposato questa raccolta fondi e quello che teniamo in particolar modo è quello di far sentire il nostro affetto con letterine per Edo che si possono depositare nella cassetta che abbiamo posizionato vicino al presepe»


© RIPRODUZIONE RISERVATA