Falsi tecnici dell’acqua a Cassina  «Mio padre derubato di tutto»
I consigli contro i truffatori non bastano mai

Falsi tecnici dell’acqua a Cassina

«Mio padre derubato di tutto»

ITra gioielli e denaro contante il bottino sfiora i ventimila euro

Il truffatore ha chiesto di controllare e probabilmente aveva un complice

Raggirato a ottant’anni da un falso operatore dell’acqua, via tutto l’oro conservato in casa, per un valore di circa ventimila euro. È successo ieri mattina in via Verdi angolo via Mascagni.

Una persona si è presentata con la divisa di una società operante nel settore idrico, un anziano cassinese ha commesso l’errore di aprire il cancelletto. Il

«Il truffatore ha detto a mio padre che doveva effettuare un controllo, perché l’acqua nella zona puzzava – racconta il figlio della vittima – purtroppo ha fatto tutto quello che gli è stato chiesto, ci è cascato. Il ladro, il truffatore, probabilmente non era solo, sul retro della casa infatti abbiamo trovato dei segni, sulla cinta, forse un complice ha scavalcato e ha fatto quel che voleva nelle stanze mentre il finto operatore intratteneva mio padre».


© RIPRODUZIONE RISERVATA