Falso tecnico Enel: sventata una truffa in centro paese

Bizzarone Segnalati episodi con protagonista un finto addetto alla Polizia locale di Terre di Frontiera

Falso tecnico Enel: sventata una truffa in centro paese
Un finto idraulico che era stato immortalato nei mesi scorsi

Falsi o presunti addetti di Enel in giro per il paese. L’altro pomeriggio, con tutta probabilità, giravano per le case falsi addetti di Enel che suonavano ai citofoni delle abitazioni proponendo uno “sconto” del quaranta per cento in bolletta.

«Verso le 14.30 è arrivato un “addetto di Enel” come si è presentato - racconta un residente della via Roma - dicendomi che c’era uno sconto del quaranta per cento in bolletta e che questa offerta era valida fino alle 21. Inoltre voleva entrare in casa per verificare se la linea elettrica era “1” o “2”».

«Ovviamente insospettito non gli ho aperto - precisa - tengo soprattutto ad allentare gli anziani di non far entrare nessuno presso la propria abitazione e di chiamare subito la Polizia locale».

Questi presunti addetti hanno suonato anche in alcune abitazioni in via Vittorio Veneto, in via Papa Giovanni XXIII e in via Luigi Valli. «Ogni volta che mi suonano quelli che si spacciano per tecnici di Enel- interviene un utente, attraverso Facebook, sul gruppo “Sei di Bizzarone se”, rispondo che ho il fotovoltaico e non sono un cliente di Enel».

Segnalati gli episodi alla Polizia locale “Terre di frontiera” dopo un’attenta verifica hanno fatto sapere che non risultava nessuna richiesta da parte di società dell’energia elettrica per proporre nuovi contratti e hanno ribadito di non far entrare nessuno in casa e di contattare immediatamente le Forze dell’ordine.

Contattato anche il numero verde di Enel, l’operatrice ha fatto notare che non c’è nessuna linea da verificare all’interno delle proprie abitazioni e la proposta di sconto in bolletta del quaranta per cento si può fare tranquillamente al telefono chiamando il numero verde 800.900.860. L. Tar.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True