Giovane senza patente  ruba l’auto del nonno  Ma finisce fuori strada
L’auto si è ribaltata tre volte prima di abbattere anche un cartello stradale

Giovane senza patente

ruba l’auto del nonno

Ma finisce fuori strada

Appiano Gentile Notte brava di un ragazzo di 21 anni che voleva provare l’ebbrezza di stare al volante

Ruba l’auto al nonno, si mette alla guida senza patente e si ribalta. Una bravata finita con una multa salata per un giovane di 21 anni - residente a Veniano - rimasto coinvolto in un incidente.

Per provare l’emozione di condurre un’auto, mentre tutti i suoi familiari dormivano, ha preso la vettura (Fiat Punto) del nonno regolarmente parcheggiata in un capannone adiacente all’abitazione. Si è messo alla guida, ma è uscito di strada.

Il giovane – identificato e poi sentito dalla polizia locale – ha riferito che alle cinque del mattino viaggiava sulla Lomazzo-Bizzarone da Appiano in direzione di Veniano.

All’altezza della rotonda del Dream Hotel, per evitare un frontale con un’auto che sulla corsia opposta avrebbe azzardato un sorpasso, ha sterzato a sinistra ed è finito fuori strada in un punto dove c’è un dislivello in collina. Per una sorta di effetto trampolino, gli si è impennata la macchina e si è ribaltata tre volte finché non si è fermata davanti all’imbocco di via Monte Grappa. Per cercare di rimediare, le ha provate tutte. Ha tentato di rimetterla in moto, ma senza successo. Ha cercato di cambiare una ruota che nell’incidente si era bucata, ma non c’è riuscito. Ha quindi dovuto arrendersi all’evidenza e si è avviato a piedi fino a casa.

Al mattino alcuni residenti hanno segnalato la presenza di un’auto incidentata che ostruiva via Monte Grappa. Gli agenti di polizia locale si sono recati sul posto e hanno fatto intervenire il carro attrezzi per rimuoverla e liberare l’accesso alla strada.

Quando ormai l’auto era stata spostata ed era già sulla via verso il deposito, sul luogo dell’incidente sono sopraggiunti il padre e il nonno del giovane, mentre i vigili erano impegnati nei rilievi. Il pensionato ha spiegato di essere il proprietario dell’auto, che gli era stata sottratta a sua insaputa dal nipote, sprovvisto di patente. Versione confermata anche dal padre del giovane. Convocato al comando di polizia locale, il ragazzo ha confermato la bravata.

La confessione

Ha ammesso di aver preso di nascosto l’auto del nonno, per provare l’emozione di guidare una vettura, e di aver poi avuto un incidente. Ha riconosciuto di aver sbagliato. Oltre alla ramanzina di papà e nonno, ha rimediato una maxi multa per guida senza patente dell’importo di 5.100 euro (ridotta a 3.577 se avesse pagato la sanzione entro cinque giorni, ma non l’ha fatto), che diventerà di 10.000 euro dopo sessanta giorni. Essendo maggiorenne, la multa non ricade sui genitori, né sul nonno cui non è stata neppure contestata l’incauta custodia.n 
Manuela Clerici


© RIPRODUZIONE RISERVATA