Guanzate, stroncata da un malore in casa  La scopre il compagno al rientro
Carabinieri con personale medico del 118 (Foto d’archivio)

Guanzate, stroncata da un malore in casa

La scopre il compagno al rientro

La donna, 38 anni, aveva problemi di salute. Sotto choc l’uomo. Con il 118 sono intervenuti i carabinieri per constatare i motivi del decesso

Quando il compagno è tornato a casa, l’ha trovata distesa, sul pavimento, in una pozza di sangue. Ormai priva di vita.

Una donna di 38 anni, formalmente residente a Cadorago, è morta ieri sera in un appartamento di via Carrara a Guanzate. Non si tratta della sua abitazione, ma di quella del compagno, anche se da qualche tempo abitava lì. È stato proprio l’uomo a trovarla, quando finito di lavorare è rientrato. La scena che gli è apparsa davanti era davvero terribile: la giovane donna, distesa a terra, in una pozza di sangue. Lui ha anche provato a chiamare i soccorritori, ma il suo cuore aveva già smesso di battere. Il personale del 118 non ha potuto fare altro che constatare il decesso della donna. Sul posto sono anche intervenuti i carabinieri della stazione di Appiano Gentile.

Ma quali sono le cause? Al momento, il medico dell’Areu ha indicato come probabile causa della morte un malore: pare che la donna soffrisse già di alcune patologie pregresse. Come anche verificato dai carabinieri di Appiano Gentile, sembra che la donna si sia sentita male mentre si trovava in bagno.

L’articolo completo su La Provincia in edicola stamattina, 28 novembre


© RIPRODUZIONE RISERVATA