Il Comune compra i banchi  Adesso manca solo la scuola
La vecchia scuola sarà abbattuta e si utilizzerà anche il parcheggio

Il Comune compra i banchi

Adesso manca solo la scuola

Uggiate Trevano: la decisione della Giunta: «Occasione da non sprecare»

Ma il cantiere per la realizzazione del nuovo edificio da 3 milioni è in ritardo

Ci sono i banchi, adesso non rimane che costruire la scuola. È la singolarità emersa durante l’approvazione il Consiglio comunale della delibera dedicata alle variazioni al bilancio triennale.

Nessun giallo, tuttavia. «Si tratta di fondi e contributi –ha spiegato il sindaco, Rita Lambrughi,che abbiamo avuto e che abbiamo speso: soldi che abbiamo utilizzato per l’acquisto dei banchi della nuova scuola primaria che dovrà andare in costruzione. C’era questa opportunità di poter anticipare l’acquisto dei banchi a una cifra molto vantaggiosa e non ci siamo fatta sfuggire l’occasione». L’apertura del cantiere però si fa attendere e arriva alquanto in ritardo rispetto ai tempi inizialmente previsti. Ritardo che viene attribuito alla pandemia Covid come ha spiegato l’assessore ai Lavori pubblici, Fortunato Turcato.

«Sono passate alcune settimane –ha precisato- perché l’ufficio tecnico doveva verificare i costi aggiuntivi presentati dall’impresa in relazione all’emergenza Covid. Credo in maniera realistica che i lavori potranno iniziare entro la fine di questo mese di novembre».

Il nuovo edificio scolastico, il cui quadro economico comporta una spesa complessiva di 3 milioni e 330 mila euro , verrà realizzata nel piazzale Adelsdorf, l’area parcheggio posta tra la scuola secondaria “G.B.Grassi” e la scuola primaria “Anna Franck” esistente”. Il nuovo complesso sarà dimensionato per l’utilizzazione da parte di 372 alunni mediante la creazione di 15 aule per la didattica, 3 aule interciclo e relativi spazi amministrativi (aula professori, area amministrativa con segreteria e reception).

L’articolo completo su La Provincia di mercoledì 18 novembre


© RIPRODUZIONE RISERVATA