Il sindaco convoca i vandali per noia  «La vostra paghetta ai terremotati»

Il sindaco convoca i vandali per noia

«La vostra paghetta ai terremotati»

Rovellasca Dodici ragazzi tra i 15 e 16 anni avevano danneggiato i cartelli stradali

I dodici giovanissimi vandali, tra i 15 e i 16 anni, che nei giorni scorsi hanno danneggiato cartelli stradali in paese sono stati invitati a versare a sostegno dell’associazione di giovani GLab di San Ginesio, paese terremotato del Maceratese con il quale il Comune è “gemellato”. È l’idea lanciata dal sindaco Renato Brenna e dagli altri amministratori comunali alle famiglie e ai giovani che, grazie anche al Controllo di vicinato, sono stati identificati e poi convocati in Comune.

Settimana scorsa, per divertirsi, i ragazzi avevano sradicato diversi stradali nella zona di via Parini e anche vari cestini. Se non verseranno un contributo saranno di nuovo chiamati in municipio

«Purtroppo accade che, in particolare nella stagione estiva, giovani e non si abbandonino ad atti di inciviltà: auto in sosta vietata o pericolosa, rifiuti un po’ ovunque e schiamazzi o musica ad alto volume nel cuore della notte – fa sapere il sindaco Renato Brenna - e ciò accade in particolare nella zona del Parco Burghè, davanti a Santa Marta e al pozzo di San Francesco, all’esterno dei bar oltre l’orario di chiusura, nelle vicinanze del cimitero, sotto i portici di alcune vie nelle vicinanze della fabbrica dismessa Martinetta».

© RIPRODUZIONE RISERVATA