In arrivo quarantamila piante di canapa  A Bregnano la coltivazione più grande

In arrivo quarantamila piante di canapa

A Bregnano la coltivazione più grande

BregnanoLa “Lario Hemp Farm” sta preparando un’area di 30mila metri quadrati

Quarantamila piante di “cannabis sativa” fra non molto entreranno sul mercato quando la coltivazione della “Lario Hemp Farm” di Cristian Cortinovis a Bregnano inizierà la commercializzazione.

In queste ore è frenetico nell’azienda agricola il lavoro nei campi: si parla di 30mila metri quadrati coltivati a canapa, in parte al posto di vecchi orti. La pianta sarà poi commercializzata in infiorescenze, oli, estratti o per usi alimentari.

Cortinovis con alcuni amici si vuole buttare in un mercato antico e tornato di moda.

L’Italia infatti fino agli anni Cinquanta era il secondo paese al mondo per coltivazione della canapa, dopo la Russia. Poi l’avvento delle fibre sintetiche e una legge volta a limitare la marijuana hanno fatto perdere un patrimonio di prodotti italiani.

«La nostra coltivazione è di certo la più grande in Provincia di Como, stiamo preparando ora mille metri quadrati di serra per le piantine in vaso» spiega Cristian Cortinovis .

«Si tratta di un numero limitato di varietà, anche nei confronti della vicina Svizzera - aggiunge - . La percentuale di THC nelle piante analizzate può oscillare dallo 0,2% allo 0,6% senza comportare problemi per il coltivatore».

Il principio attivo (THC) è la parte psicotropa della cannabis: «In una pianta utilizzata sul mercato dello spaccio c’è una percentuale di THC del 7/10% che può arrivare in alcuni e rarissimi anche fino al 25%».


© RIPRODUZIONE RISERVATA