In azienda legna di origine sospetta  La Finanza sequestra 12 tonnellate
Veniano sequestro della Finanza

In azienda legna di origine sospetta

La Finanza sequestra 12 tonnellate

Operazione dei Baschi verdi a Veniano

Sequestrate dalla Guardia di Finanza oltre 12 tonnellate di combustibile (bricchetti di legno) privo delle indicazioni di origine, di provenienza, delle avvertenze di sicurezza e delle composizioni merceologiche. Il combustibile era stoccato in una azienda del paese

Indicazioni fondamentali che, oltre ad attestare la conformità dei prodotti agli standards di sicurezza dell’Unione Europea e nazionali, indicano con certezza che il prodotto non sia stato fabbricato con solventi, colle o comunque sostanze che possano essere tossiche per la salute pubblica e provenienti da scarti di lavorazione industriale.

L’intervento, condotto dai Baschi Verdi della Compagnia di Como, nei confronti di una ditta di Veniano gestita da un cittadino di nazionalità moldava, s’inserisce nell’ambito delle quotidiane attività di controllo economico del territorio.

Al termine dell’attività, il soggetto responsabile della commercializzazione è stato segnalato alla Camera di Commercio di Como-Lecco per l’irrogazione delle previste sanzioni amministrative che, in base al D.Lgs. 206/2005, oscillano da 516 euro a 25.823 euro.

L’attività di servizio posta in essere testimonia il costante impegno delle Fiamme Gialle lariane nel settore del contrasto agli illeciti economico-finanziari connessi al commercio di prodotti non sicuri, perseguendo un duplice obiettivo: salvaguardare gli operatori economici corretti e proteggere la salute e la sicurezza dei consumatori finali.


© RIPRODUZIONE RISERVATA