In carrozzina, ma deve pagarsi le ruote Ora Asst si scusa: «C’è stato un disguido»
Riccardo Di Lella, il battagliero consigliere comunale

In carrozzina, ma deve pagarsi le ruote Ora Asst si scusa: «C’è stato un disguido»

Fenegrò Riccardo Di Lella, consigliere comunale protestava per i tagli

Dopo la segnalazione de “La Provincia” l’azienda ha chiarito il problema

Giovane consigliere disabile protesta per i tagli di Asst alle ruote delle carrozzine che sono a carico degli utenti. L’azienda sanitaria spiega che si è trattato di un equivoco e che pagherà le nuove ruote della sua carrozzina.

La protesta nasce per iniziativa di Riccardo Di Lella, 24 anni, consigliere comunale che con impegno segue le associazioni e lo sport, al momento non occupato e in cerca di un lavoro. Riccardo usa la sua carrozzina elettrica per spostarsi con un minimo di autonomia, esigenza fondamentale a cui ogni persona ha diritto.

Ha acquistato una nuova carrozzina a luglio, ma purtroppo le gomme delle ruote sono già usurate e non gli garantiscono sufficiente sicurezza negli spostamenti. Si rivolge pertanto all’ufficio protesi ed ausili di Lomazzo di Asst Lariana per ottenere delle gomme nuove che gli permettano di spostarsi con sufficiente autonomia e sicurezza, ma nei giorni scorsi arriva una risposta negativa alla sua richiesta.

«La prescrizione di ausili e protesi per disabili è in capo all’Asst della provincia in cui si risiede. Ci si affida ad un nomenclatore tariffario ausili per disabili, un elenco nazionale a cui si fa riferimento. Asst Lariana, da un paio di anni per risparmiare su questi costi, ha escluso la prescrizione per le ruote delle carrozzine- sostiene Riccardo Di Lella che fa notare- E’ una cosa scandalosa, fatta ad hoc per risparmiare. Varese le passa, mentre chiunque ha necessità a Como deve pagarle di tasca propria». .

Un costo di 200 euro almeno che considerando il maggior consumo in estate delle gomme costringerebbe Riccardo a cambiarle all’inizio del prossimo inverno ancora a sue spese. È stata interpellata Asst Lariana, nei giorni scorsi per capire se davvero il giovane non avesse diritto a sostituire le gomme della sua carrozzina senza ricorrere a soldi propri.

« Si è trattato di un equivoco a cui è già stato posto rimedio - osserva Asst Lariana, attraverso l’ufficio stampa - Le ruote della carrozzina, come dovuto, saranno sostituite a spese di Asst Lariana nel corso dei prossimi giorni».

«Ieri mattina mia mamma è stata contattata. Le hanno spiegato che c’era stato un disguido e che Asst avrebbe sostenuto la spesa necessaria» racconta Riccardo.

«Apprezzo molto questa decisione, - conclude il consigliere - però mi auguro che perduri nel tempo e che fra sei mesi o un anno, non sia necessario protestare di nuovo per ottenere la soddisfazione di un’esigenza di cui non posso fare a meno. Importante poi che valga ora e in seguito non solo per me, ma per tutte le persone disabili che abbiano questa necessità».


© RIPRODUZIONE RISERVATA